prendere i genitori per mano

56274166-722B-423E-8F3F-2FA66D49279A.jpg

visto che siamo in vacanza e in città fa caldo è l’occasione giusta di andare a fare una gita di un giorno in montagna. lo scopo è anche quello di portare un pò di vettovaglie per le prossime volte in cui andrò a passare qualche ora di tranquillità in alta valle di susa. siamo al limite della zona no-tav, il cui epicentro è più a est, in direzione torino. parlare di no-tav proprio oggi che è crollato il viadotto di genova mi sembra improprio. restiamo concentrati sul senso di questa giornata, in cui ho portato con me i miei genitori per farli svagare e cambiare aria.

3C264CBD-24E5-4544-A388-2CDFBD48DABB.jpgl’aria è più fresca e respirabile; la temperatura gradevole e la voglia di camminare tanta. così, prendo l’iniziativa e li porto fuori in paese, a camminare. questo per due motivi: per fare un sano movimento e, più importante, evitare che battibecchino. si va in giro per il paese, si incontrano facce conosciute di vicini non così vicini, si prende un caffè al bar dei motociclisti e si fa un minimo di spesa per il pranzo.

cucino io, dico a mia mamma, e tu lavi i piatti. affare fatto: a mia mamma cucinare non piace. papà, non fa nessuna delle due cose e si adagia sullo sdraio sul balcone a prendere il sole.

mangiamo, riposiamo e ritorniamo in città. sono state ore piacevoli, gestite al meglio e senza incazzature o discussioni.

obiettivo raggiunto

787990DF-753E-4A1E-B53B-0670808936C6.jpg

 

 

 

in diretta