l’oro di vittorio

di braccialetti e collanine d’oro non ne posseggo. quelle che avevo le ho vendute per dimenticare il passato e soprattutto per fregare la ex suocera che voleva indietro i regali che mi aveva fatto

l’unico oro che posseggo è quello che creo con le mie mani

IMG_1139.jpg

quello che nasce dalla passione e dalla voglia di fare qualcosa per me stesso

ho comprato una chitarra abruzzese per fare gli spaghetti ed è stato facile. davvero: lavoravo con il sorriso e con la musica sparata dal computer

IMG_1137.jpg

il risultato lo state vedendo e sono orgoglioso

ecchecazzo.

 

 

in diretta

mentre ascolto i rancid scrivo di questo venerdi, mezzo venerdi in realtà, di ferie forzate a casa.

per la prima volta non mi sono sentito “forzato” a restare a casa: sono giornate di recupero ferie residue che ci obbligano a fare per recuperare dei soldi. avete presente il taglio dei vitalizi dei politici? una goccia nell’oceano. ecco a cosa servono queste giornate di ferie…

niente polemiche, por favor.

per cui prendo la macchina e vado al castello di rivoli, come già annunciato. mostra di de chirico, pittore straordinario e valutato più all’estero che in patria.

pochi quadri ma tutti molto belli, da portare via. siccome sapevano che sarei arrivato, per sicurezza tutte le opere sono state messe dietro a pannelli di plexiglass imbullonati alla parete. pazienza: porterò con me il ricordo di questa gita vicino a casa.

pomeriggio dedicato alla preparazione degli spaghetti alla chitarra e tutto il resto del weekend da organizzare. con serenità e leggerezza che di pesantezza ho fatto il pieno

IMG_1128.jpg

IMG_1130.jpg

IMG_1134.jpg