compiti a casa

stasera cena a casa mia con i leprotti e una coppia di amici, gli stessi del capodanno scorso e della grigliata notturna di ferragosto.
il menù è pronto:
focaccia bianca con lardo
tajarin all’uovo con ragù di carne
insalata di pollo con verdurine agrodolci e noci; patate lesse e ceci, zucchini grigliati
dolce a sorpresa perchè lo porta il leprotto
ieri pomeriggio mi sono sentito spaesato e in mezzo al vuoto. ho avvertito di nuovo una ansia forte che ho cercato di combattere facendo la spesa e cominciando a preparare per stasera.
mi sono chiesto come mai questo stato ansioso? non lo so. sarà stata la giornata nervosa in ufficio; sarà stato il fatto che non riesco a staccarmi dal passato recente; sarà che mi è venuta l’ansia da prestazione per la cena.
non stavo bene e a fine cena ho cercato rifugio nel mare blu del mio sofà, rannicchiato sotto la coperta di lana a guardare netflix senza interesse.
ma dopo un basso c’è un alto. poco per volta stamattina ho cominciato a risalire
concentrato sul lavoro e sulla cena. del lavoro non me ne frega granché, ma dei preparativi e dell’organizzazione di stasera eccome.
so cosa devo fare e come fare. questo è ciò che mi serve adesso: sapere cosa fare.

 

Buongiorno