pietra

mercoledi sera in centro. è piovuto da poco e nell’aria si sente ancora l’odore della pioggia.
sono passato a prendere mauro sotto casa che, puntuale, si è presentato alle nove mentre alla radio ascoltavo gli acdc a palla.
cazzo fai? esordisce.
sali, va
l’idea è di farci una birra e parlare un po’. sono più di due mesi che non ci vediamo e ci sono un sacco di cose da raccontarci.
passeggiamo sotto i portici di via po. i locali sono vuoti: il brutto tempo ha tenuto lontano le persone. solo i più coraggiosi sono usciti. vedo signore chiuse in impermeabili e signori con sciarpa al collo. nella mia giacca blu ci sto bene e non ho freddo.
in piazza vittorio i tavoli dei ristoranti sono stati spostati al coperto e ci tocca fare lo slalom insieme ai camerieri che entrano ed escono dai vari ristoranti.
andiamo a bere qualcosa?
la birreria è vuota. possiamo sederci dove vogliamo e scegliamo un tavolo d’angolo. di fianco a noi due ragazze chiacchierano a bassa voce. sul tavolo c’è una sola bottiglia di birra. se la staranno dividendo, a quanto pare.
la cameriera ci porta le due medie e le patate fritte. ho un languorino…
così ci raccontiamo del passato recente, delle famiglie e dei viaggi. si parla anche di suonare prima che finisca luglio: per fare un favore ad un nostro amico andremo in sala prove con la figlia chitarrista che mauro ha conosciuto e dice che è brava. faremo gli zii e non i rockettari.
usciamo dalla birreria e torniamo alla macchina. pioviggina. mi fermo a scattare una foto alla luna chiusa in un angolo tra due palazzi.
ci salutiamo e ci auguriamo la buonanotte un minuto prima che scenda il diluvio universale della giornata.
mi fumo l’ultima sigaretta prima di salire e mettermi a letto. la testa mi gira un po’. la birra mi culla mentre i miei pensieri vagano tra i ricordi per trasformarsi in sogni.

FullSizeRender.jpg

Annunci

Autore: Vittorio

Torinese da sempre. Aperto e libero pensatore. Allegro e introspettivo. Se mi mettete davanti un boccale di birra e vi sedete a chiacchierare tiriamo fino a notte fonda. Sono nato nel 1964, l'anno del boom economico. Amo la musica che mi fa stare bene. Guardo all'arte moderna come fonte di ispirazione. Cerco nei libri le risposte alle domande che devo ancora fare

1 thought on “pietra”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...