B. E. V. A.

B.

uffa sono in ritardo all’appuntamento. sti due cani non volevano uscire di casa.

ecco siamo arrivati, c’è pure un parcheggio comodo.

dai scendete. dove sono i guinzagli? eccoli!

andiamo.

c’è un messaggio. rispondo. sto arrivando con cippa e lippa.

oh eccoli. ci sono tutti e due.

finalmente conosco il fidanzato di E.

ciao sono B.

stretta di mano decisa. è alto, magro. sembra simpatico

ma guarda: si è abbassato per accarezzare i cani.

bene. mi è simpatico.

 

E.

oggi sono tesa. quando la giornata è così tosta poi mi lascia con i nervi tesi

le cucciole come stanno? ah bene V. sta scendendo

si è messo la maglietta che gli ho regalato

ma non avrà caldo con la giacca? forse ha paura di raffreddarsi con questo vento.

dove sono i guinzagli?

eccoli

mi tieni le cucciole?

ma guardalo, sorride felice con le due pesti che gli zampettano tra i piedi.

un messaggio.

si siamo arrivati ci vediamo in mezzo al prato.

uffa sta tensione.

mi sembra così rilassato. beato lui

si? vuoi baciarmi?

allora baciami

 

V.

buona questa birra.

bel posticino per fare un’apericena.

certo che B. parla tanto. A. mi piace. mi sembra una persona gentile

se voglio una birra piccola? certo.

tieni l’accendino.

ho messo la giacca perché l’aria è fredda.

un weekend lungo a parigi noi quattro? si che mi piacerebbe

adoro parigi.

allora se vuoi fare la maratona ti puoi aggregare al mio gruppo di allenamento

sarà dura ma la soddisfazione è massima.

finalmente si è rilassata.

mi passi la cucciola?

vedi B.? l’ho addormentata come fa quell’ispettore francese dei libri della vargas.

ha ragione shultz: la felicità è abbracciare un cucciolo caldo

sei stato bene?

si, molto.

devo andare

lo so. mi mancherai stanotte

 

A.

uffa sono in ritardo. mi sono cambiato dopo il lavoro. stasera fa caldo.

si, sto arrivando. cinque minuti e sono li.

ho voglia di una birra. anzi, di due.

chissà com’è sto tipo

B mi ha detto che è simpatico e che gli piacciono i cani.

Ciao sono A.

stretta di mano decisa. veste di nero. ha una bella maglietta con bukowski.

sembra simpatico.

fai le maratone’ io i trail.

anche tu compri li le scarpe?

ottobre la maratona? ci penso su.

buona la birra

bene. mi è simpatico.

 

 

Annunci

Autore: Vittorio

Torinese da sempre. Aperto e libero pensatore. Allegro e introspettivo. Se mi mettete davanti un boccale di birra e vi sedete a chiacchierare tiriamo fino a notte fonda. Sono nato nel 1964, l'anno del boom economico. Amo la musica che mi fa stare bene. Guardo all'arte moderna come fonte di ispirazione. Cerco nei libri le risposte alle domande che devo ancora fare

29 thoughts on “B. E. V. A.”

      1. eh oh…io ho iniziato a pensare B, poi V poi M…poi mi è andato in pappa il cervello…ma ho aspettato qualcuno che scrivesse prima di me per non far la solita figura della tonta imperante.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...