andò vai?

ci siamo. l’operazione roma ha inizio.

ho scritto di allenamenti, di tabelle da rispettare, di fatica e di sudore. ora sono arrivato al momento della verità: tutto quello che dovevo fare per prepararmi l’ho fatto. come andrà non lo so.

quello che so è che inizia un’altra impresa, l’ennesima, di questa mia vita. è come scalare una montagna: la vetta è lassù che ti aspetta impassibile, altera. devi solo iniziare a mettere un piede avanti all’altro e dimenticarti del passo appena compiuto. ti proietti in avanti con il corpo e con la mente, con la fiducia in te stesso che sarà la tua forza.

mi sento come quel pugile che sta per salire sul ring ad affrontare il campione del mondo. so che non vincerò l’incontro ma so che salire gli scalini che portano oltre le corde è la mia vittoria.

ci saranno altre prove da affrontare, non solo sportive. questa è una delle tante. la più impegnativa e allo stesso tempo la più affascinante.

mi voglio ubriacare di emozioni, sbronzarmi di sensazioni, stordirmi di felicità, appagarmi di adrenalina, riempirmi di sorrisi e di abbracci.

ho parlato con colleghi, con amici e con chi mi vuole bene. sono stato incoraggiato, consigliato o semplicemente ascoltato. per chi conosce vittorio sembra strano vedere in lui questa passione. lui, che di solito vede la realtà da distante dal suo angolo di osservazione.

cosa penserò in queste quattro ore di esistenza solitaria in mezzo a migliaia di persone? non lo so. la mia mente vagherà libera e la lascerò scorrazzare senza freni. mi chiedo cosa porterà alla luce dal mio profondo. parlerò con me stesso e con chi sentirò vicino. saranno dialoghi lunghi, improvvisati, scanditi dai chilometri e dal battito del cuore. sarà una scoperta intima, molto mia, che sarà bello poter condividere una volta finito con chi mi ha aspettato.

bene, mi devo preparare. il tempo scorre e accelera ad ogni secondo.

a presto

Annunci

Autore: Vittorio

Torinese da sempre. Aperto e libero pensatore. Allegro e introspettivo. Se mi mettete davanti un boccale di birra e vi sedete a chiacchierare tiriamo fino a notte fonda. Sono nato nel 1964, l'anno del boom economico. Amo la musica che mi fa stare bene. Guardo all'arte moderna come fonte di ispirazione. Cerco nei libri le risposte alle domande che devo ancora fare

12 thoughts on “andò vai?”

  1. La mia città ma non posso dire la mia maratona, troppe storie e ricordi. Posso dirti di correrla lasciandoti sorprendere dai dettagli, bestemmiando sui malefici sampietrini, osservando il paesaggio tra acqua monumenti paradossi. L’arrivo e’ mozzafiato perché le ombre accanto sono millenarie. Buona strada, buona Roma!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...