man in the shell

venerdi 17 febbraio, 2017. pomeriggio

Risultati immagini per ghost in the shell

ho questa immagine in testa: uno stampo di terracotta, in gergo chiamato conchiglia, delle dimensioni e della forma di un essere umano; una mano gigante la riempie di acciaio fuso al calor bianco

la fusione con il tempo si raffredda e si indurisce assumendo la forma del negativo della conchiglia.

il semidio prende un martello e a con una serie di colpi precisi la rompe fino a portare alla luce quel corpo di acciaio luccicante che si è formato al suo interno.

con una delicatezza inaspettata prende tra le mani quell’oggetto inanimato e ci soffia sopra per pulirlo degli ultimi detriti terrosi rimasti.

grazie a lancia libera e al suo buon senso, ho capito che la terracotta che mi portavo addosso da mesi è finalmente andata a pezzi. al posto di un semidio greco sono state le mie esperienze a svolgere il ruolo del martello. non sono state solo le esperienze negative ad aprire la conchiglia: quelle positive sono state a loro modo anche più dirompenti.

da un lato ho battuto delle nasate niente male: dall’altro ho sentito il petto aprirsi ad una nuova conoscenza di me stesso

comincio a pensare davvero che il vero vittorio fosse all’interno della conchiglia di terracotta e che ora è il momento che il destino ha deciso fosse quello giusto per farlo emergere.

questa sensazione che si sta facendo strada è cosi intensa e bella che voglio lasciarla andare da sola. libera come una lancia.

 

 

 

Annunci

Autore: Vittorio

Torinese da sempre. Aperto e libero pensatore. Allegro e introspettivo. Se mi mettete davanti un boccale di birra e vi sedete a chiacchierare tiriamo fino a notte fonda. Sono nato nel 1964, l'anno del boom economico. Amo la musica che mi fa stare bene. Guardo all'arte moderna come fonte di ispirazione. Cerco nei libri le risposte alle domande che devo ancora fare

33 thoughts on “man in the shell”

  1. Caro vit, ti ringrazio anche nel tuo spazio pubblico per essere sempre pronto ad ascoltare e ad accogliere i pensieri altrui, restando aperto al dialogo. Io credo che il merito di questa (ri)scoperta sia tuo e di nessun altro. Stai compiendo un viaggio importante dentro di te, non sempre facile, ma anche affascinante. Hai creato delle bellissime immagini! Quanto a me… Il buon senso affiora spesso più alle prese con gli altri che con se stessi 🙂 un abbraccio!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...