what is love?

Giovedi 5 gennaio 2017 notte

Alla fine me la sono beccata l’influenza. Ieri sera e stanotte ho avuto la febbre. Oggi sono stato meglio ma il naso mi ha tormentato tutto il tempo.

Se volete sapere come mi sentivo stamattina provate ad immaginare un manichino della upim che si muove a scatti. Mi sono sciolto con il pasare dei minuti ma ero davvero tutto bloccato.

Giusto un giro al supermercato a fare la spesa e poi chiuso in casa al caldo

per scaldarmi ho fatto due crostate che sono state cotte troppo. Risultato finale le crostate biscottate. Ma siccome sono commestibili faranno una degna fine nel mio stomaco a colazione.

Voglia di fumare zero a fare contrasto con la voglia di dolce e di birra.

La birra ormai è diventata una istituzione. Me lo faceva notare lady pink quando sono andata a trovarla: lei con il suo caffè con panna e io con la mia birra a parlare. Un cliché che si ripete da più volte.

Sarà perché l’influenza mi debilita e mi mette sete. l’acqua non mi disseta purtroppo. Quando bere un bicchiere d’acqua mi sarà di sollievo saprò che sono guarito.

Volevo andare a provare l’apericena di sushi in un ristorante del centro stasera. Rimando a domani se ce la faccio. Il ristorante non scappa e neanche il sushi. O meglio il pesce che ne diventerà parte essenziale.

Per cui credo di aver battuto il record di ore passate sdraiato sul divano che continua a difendere la sua indipendenza e gliene rendo grazie. Come guardo con piacere questa casa magica che mi scalda come non faceva in passato. Stiamo diventando buoni amici. Lei non lo sa ma mi è piaciuta subito. Un colpo di fulmine vero e proprio. Ci ho messo l’impegno che dovevo e ora raccolgo i frutti.

Non sarà facile ritornare a lavorare lunedi prossimo dopo aver preso un ritmo cosi morbido da ballata romantica. Ci si abitua in fretta alle cose comode purtroppo.

Annunci

4 Comments

Add yours →

  1. L’influenza ci mette a letto perché debilitante e ha bisogno di giorni perché si possa ritornare pieni di energia. Allora te la dedico la canzone L’estate di John Wayne, perché la nostra vita possa ricominciare ogni istante come quella dei bambini piena di stupore e speranza.Buona guarigione e buona Epifania!

    Mi piace

  2. quest’anno la ma influenza è durata più di un mese, una vera schifezza, sto ancora male.

    Mi piace

  3. Ne approfitterò per riposare in questi ultimi giorni di vacanza. Il frigo è pieno 😊
    Anche se in due passi fuori li farei volentieri ma non credo di farcela
    Mi farò compagnia con la musica è la lettura
    Grazie per la dedica Anna
    L’influenza che dura un mese e proprio dispettosa

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: