rogue 52

Mercoledi 21 dicembre, notte

la magia del cinema fa si che quattro adulti si trasformino in ragazzi attaccati alle loro poltrone a vedere un film spettacolare della serie di guerre stellari.

Gli ingredienti giusti ci sono tutti: astronavi, spade laser, robot, battaglie nello spazio, scontri a fuoco, atti di eroismo e sacrifici in nome della forza.

Dopo una giornata pesante e triste non c’era niente di meglio che vivere un’avventura di due ore e sentirsi un cavaliere jedi o un guerriero spaziale votato alla causa comune.

Per due ore non ho pensato ai miei malumori e alle mie sfide interiori personali. Ipnotizzato come ero non potevo che entrare nello schermo e rabbrividire ad ogni cabrata di astronave e restare col fiato sospeso in ogni momento topico della storia.

Storia basata sul concetto della speranza che, come l’amore, può ribaltare una sconfitta in una vittoria.

Ma come in tutte le conquiste c’è sempre un prezzo da pagare, minimo o massimo che sia. Nulla è gratuito a questo mondo e lo vediamo ogni giorno accadere accanto a noi. L’obiettivo è di andare avanti sempre, costi quel che costi.

Bisogna lasciarsi alle spalle il passato, non pensarci più e se necessario farsene una ragione: è così che doveva andare. Sarà il tempo ad emanare il suo verdetto.

Il tempo che oggi mi ha portato al compleanno che ho festeggiato per strada guardando l’orologio del cruscotto girare la boa della mezzanotte.

Tanti auguri vit. Fin qui sei arrivato e devi solo continuare cosi come sei. Perchè sei unico; perché sei prezioso; perché sei te stesso sempre…. nel bene e nel male.

Because the night…