Effetto gomma bucata

Giovedi 8 dicembre 2016

img_4507-2

un anno fa iniziava l’anno così rivoluzionario al punto da cambiare la mia vita. 365 giorni dopo sono qui in arcadia a scrivere della mia giornata appena passata e dei miei pensieri.

Finiva una relazione di nove anni e chiudevo la porta dietro di me, lasciando alle spalle persone che ho amato, terre che ho ammirato, momenti che ho assaporato.

Oggi sarei dovuto essere triste e non lo sono stato. Non so se per merito mio o per merito del tempo che è passato. Una cosa ho voluto fare: rimanere a torino tra mura amiche, per sicurezza. Amicia portata di mano o di whatsapp ai quali chiedere una parola di conforto. Per fortuna non ce ne è stato bisogno e sono rimasto in piedi. A modo mio.

Allenamento al mattino in collina; cinema al pomeriggio in piazza vittorio; kebab a cena prima di rientrare. Anche oggi ho viaggiato e vorrei viaggiare sempre, come viaggia la mia mente quando cammino per il centro o sono seduto sul pullman ad osservare le persone che camminano indaffarate sui marciapiedi.

Neanche il pacco della runner mi ha distolto dal mio viaggio interiore. Si, perchè se ti dicono andiamo a prendere un caffè in centro e poi ti scrivono che hanno cambiato idea non fanno altro che generare l’effetto ruota bucata. L’imprevisto che ti fa cambiare piani. Può anche accadere che il nuovo piano sia soddisfacente se non migliore del precedente.

Da ultimo lancia libera mi gira un link di youtube chiedendomi un parere. Si parla di tecniche di seduzione femminile e la sintesi è: se vuoi conquistare un uomo devi essere stronza e non bisognosa. Tutto qua? Ma non è forse un luogo comune quello dell’essere stronzi per risultare interessanti.

Be’, io posso dire: pensate quello che volete, ma la donna che preferisco deve avere delle qualità, deve avere personalità e intelligenza per affascinarmi e farmi battere il cuore. Le stronze le lascio a chi le preferisce e orgogliosamente affermo il mio no, non cambio per una stronza.

Vero lancia libera?

parco europa

IMG_4494.jpg

Giovedi 8 dicembre 2016

siamo saliti in collina correndo e faticando lungo tornanti scoscesi.

la ricompensa la potete vedere qui a destra

torino è bella anche dall’alto